Consegna gratuita in Italia per ordini superiori ai 39€

In omaggio una bottiglia di olio bio con una spesa minima di 99€

Dati, previsioni e mappe

Intervista a Daniele Occhiodoro
L’innovazione apportata agli ambienti della Cantina ha influenzato anche il vigneto.
A febbraio di quest’anno è stata avviata una fase puntuale e accurata di monitoraggio grazie all’installazione del programma EnoGis. 
Per saperne un po’ di più, abbiamo fatto alcune domande a Daniele Occhiodoro, responsabile tecnico della nostra Cantina. 

Domanda: Come mai si è deciso di affidarsi a questo programma? 
Daniele Occhiodoro: La necessità di conoscere e tracciare il processo di gestione della produzione vitivinicola, dalla coltivazione fino alla vinificazione, si scontra con la difficoltà di reperire o costruire informazioni cartografiche e con quella di integrare strumenti software eterogenei e renderli compatibili con consuetudini produttive consolidate. Il programma EnoGis ci aiuta ad affrontare queste problematiche attraverso la raccolta e la gestione dei dati agronomici ed enologici utili alla Cantina per indirizzare con il tempo le scelte di management e raggiungere gli obiettivi prefissati con maggiore efficienza ed economicità. Tra gli obiettivi principali, quello di migliorare di più la qualità dei prodotti realizzati, per far fronte a un mercato sempre più esigente ed attento.
D: Come EnoGis migliora la vita in Cantina? 
DO: Il programma porta in Cantina la semplicità. È sufficiente uno smartphone per raccogliere i dati direttamente in campagna e per visualizzare, sul posto, tutte le informazioni sulla storia del vigneto e le altre relative all’utilizzo dei dati satellitari o ai modelli previsionali sullo sviluppo delle malattie. Le stesse informazioni sono anche consultabili su qualsiasi computer tramite piattaforma web. Il sistema è a disposizione delle attività dei tecnici della Cantina per le attività di rilievo e monitoraggio dei lavori e della situazione in campagna, per fornire indicazioni tecniche ai soci e per visualizzare, in un pannello di controllo, la compilazione dei Registri di Campagna dei soci. Il programma offre anche servizi per i soci: ogni socio, con accesso differenziato ed esclusivo, potrà vedere i propri dati storici, consultare i rilievi fatti dalla cantina nei suoi vigneti e accedere al proprio Registro di Campagna.
D: Da quanto tempo è in uso EnoGis? 
DO: A partire da febbraio, i tecnici della Cantina insieme ai tecnici del software hanno lavorato per inserire i dati a supporto. A oggi sono attivi i moduli Vigneto e Cantina e stiamo lavorando per implementare e rendere fruibile il modulo per la gestione dei quaderni di campagna dei soci.
D: Avete già notato dei miglioramenti? Se sì, quali?
DO: Al momento il programma ci ha aiutati nell’intervento di fronte all’insorgenza delle malattie in vigna. Gran parte dei benefici del programma saranno notati soprattutto in fase post-vendemmia. Il software, infatti, ci aiuterà a programmare meglio i tempi e le modalità di raccolta e a gestire meglio l’uva a seconda dei prodotti da realizzare.

Grazie, Daniele, seguiremo i progressi man mano che EnoGis si adatterà alla vita dei nostri Colli Ripani.