Consegna gratuita in Italia per ordini superiori ai 39€

In omaggio una t-shirt con una spesa minima di 99€

Costruiamo il nostro futuro
un passo alla volta.

Conosciamoci

Dalla forza di oltre 330 produttori autoctoni e dalla voglia di valorizzare la produzione vinicola, attraverso il rispetto per queste terre e per i vini nativi, Sangiovese, Montepulciano, Pecorino e Passerina, è nata la nostra Cantina: la Cantina dei Colli Ripani.

Quello vinicolo è un settore estremamente complesso, dove non è sempre facile raccontare quanto lavoro e quanto sacrificio si nascondono dentro una bottiglia di vino. Sempre di più, per continuare a tutelare nel tempo questa antica tradizione, si rendono necessarie nuove forme di organizzazione del lavoro che puntano in primo luogo al rispetto del prodotto e alla fidelizzazione trasparente del cliente: ecco come, e perché, nasce una cantina sociale come la nostra.

Funzioniamo come una classica cooperativa. Il nostro lavoro si fonda su condivisione, collaborazione e divisione degli utili, così minimizziamo le spese di produzione e non rinunciamo alla qualità dei nostri prodotti. Trasformiamo in vino, olio, orzo e caffè le materie prime che noi soci, ogni giorno, coltiviamo con impegno. Come ogni cooperativa, abbiamo il nostro regolamento: provvediamo cioè all’amministrazione del lavoro, alle modalità di guadagno, alle spese, ai diritti e ai doveri di soci produttori.

Origine e territorio,
passione e unicità.

Sono alcune delle parole che, insieme a impegno e rispetto, costituiscono il nostro vocabolario. Siamo un’azienda cooperativa che ha scelto di raccontare il valore della terra attraverso le proprie vigne e le proprie persone. Una trama fitta e intensa come lo sono i tratti del paesaggio che, ogni giorno, ci impegniamo a rendere così inedito e speciale.

Come Cantina supportiamo i nostri soci e coordiniamo tutte le fasi del processo: dal lavoro nelle campagne alla trasformazione delle materie prime in prodotto finito e alla sua commercializzazione. Solo in questo modo siamo certi di offrire e garantire un risultato unico e meticolosamente controllato lungo tutta la filiera produttiva. Allo stesso tempo, forti di una passione comune e uniti dagli stessi valori, possiamo avere fiducia in un reddito agricolo che difende concretamente la viticultura delle nostre terre e ne garantisce la sostenibilità ambientale.

GiovanniSocio dal 2010. Viticoltore, ex dipendente della Cantina, ora in pensione aiuta la figlia Federica nella vendemmia.

StefanoLavora nel forno di famiglia, ma è anche viticoltore socio dal 1997.

LuigiClasse ’39, è socio della Cantina dal 9 dicembre 1998.

RobertoNipote di Rosa e socio in prova. Con il fratello gestisce un oliveto e il frantoio di famiglia.

GabrieleMarito di Marisa, socia anche lei. Insieme producono anche olio nel frantoio di famiglia.

MicheleSocio della Cantina e gestore di un agriturismo dove si fanno, tra l’altro, marmellate buonissime ed erbe tintorie naturali.

RiccardoClasse ’46, viticoltore. Affianca il figlio Andrea nella vendemmia. È socio dal 30 novembre 1986.

RenatoClasse ’50, viticoltore. Socio della Cantina dal ’97.

Mario e GianmarcoNonno e nipote. Il primo insegna, il secondo impara. Il primo socio dal 1995, il secondo lo stiamo aspettando.

SilvanoÈ viticoltore e socio dal ’99. Ha una sua azienda agricola dove alleva anche bovini da carne.

LuigiInsieme alla moglie si prende cura dei suoi ettari e del nostro territorio. È socio dal 1986.

Il bene più sincero affonda le sue radici in profondità.

La nostra Cantina non è solo terra e uva, ma anche sport e cultura. In una sola parola? Territorio. Il territorio per noi è una cosa viva che può avere la forma di una bicicletta e quella di un gruppo di appassionati di ciclismo dal nome Avis Bikers dei Colli Ripani di cui siamo sponsor perché crediamo nello spirito di gruppo, nel piacere della scoperta e in uno stile di vita sano.

Il nostro amore per il territorio si manifesta in un abbraccio che comprende tutte le sue espressioni come l’arte, la cultura, il volontariato.

Non esiste terra a noi più cara di quella che chiamiamo casa.

Questa è la nostra, accomodati.
Italiano