Consegna gratuita in Italia per ordini superiori ai 39€

In omaggio una bottiglia di olio bio con una spesa minima di 99€

Virginia Ripana è salva

Era una notte del 2017, a Ripatransone, quando ignoti si sono intrufolati nel Teatro Luigi Mercantini e hanno rivolto la loro attenzione alla tela del sipario. La mattina dopo, la tela mostrava i segni di una notte brava: tagli verticali in più punti e asportazioni di parti di tessuto in altri.

Animati da un profondo senso di appartenenza al territorio e con il supporto dell’Amministrazione Comunale di Ripatransone, la Soprintendenza delle Belle Arti delle Marche, abbiamo finanziato i lavori di restauro e consolidamento della tela guidati da Giacomo Maranesi e dalla sua equipe.

 

 

L’opera tra attualità e storia

Virginia Ripana è la protagonista della tela. Il padre preferisce ucciderla piuttosto che lasciarla a un soldato dell’esercito spagnolo che occupava la città. La gestualità e i sentimenti che si leggono sui volti dei personaggi rendono la raffigurazione ricca di patos e capace di emozionare ancora oggi.

L’opera, 630x755cm, realizzata con la tecnica della tempera magra su tela, è stata commissionata nel 1870 al pittore Giuseppe Ruffini dal Municipio di Ripatransone. Oltre a Virginia e a suo padre, sono ben visibili i palazzi dell’epoca, i cittadini ripani e gli uomini dell’esercito spagnolo. La tela risulta interessante come testimonianza storica. 


Il tempo e la polvere, l’uso e l’esposizione hanno logorato il dipinto. Il restauro è stata l’occasione per rinforzare la struttura della tela che non era mai stata sottoposta a questo genere di interventi e che all’inizio dei lavori si trovata in uno stato mediocre di conservazione. Dalla documentazione preliminare al restauro strutturale, dalla sostituzione del sistema di sospensione ai ritocchi estetici con integrazione pittorica degli inserti, tutte le fasi di restauro sono avvenute nel Teatro. Gli interventi sono stati concordati con l’Amministrazione Pubblica e diluiti nel tempo per non sottrarre troppo a lungo il Teatro alla cittadinanza. 

Tutt’ora l’atto vandalico resta un gesto incompreso di cui non si conoscono i colpevoli. Però questo gesto ha permesso di tornare a godere di un’opera d’arte che stava per essere dimenticata. E, anche se restaurata, la tela conserverà sempre un’anima fragile e delicata dovuta all’invecchiamento naturale del tessuto, il che porterà ad averne una cura maggiore. 




31 LUGLIO 2022 ore 11:15

Il 31 luglio, in occasione della Festa dei Colli Ripani, alle 11:15 in Teatro sarà possibile ascoltare, direttamente da Giacomo Maranesi, tutto quello che è stato fatto per restituirci la possibilità di tornare ad ammirare Virginia Ripana e la sua storia. 

Virginia Ripana è salva. 
Le tracce del passato tra attualità e restauro 
a cura di Giacomo Maranesi che ha condotto i lavori di restauro della tela del sipario Luigi Mercantini

Teatro Luigi Mercantini – Ripatransone
Ingresso libero • Evento gratuito e realizzato con il patrocinio del Comune di Ripatransone